Negroponte, guru dei media “Una profezia che si realizza”

Non si erano mai tanto amati, il grande guru e il piccolo schermo. “L’attuale televisore è probabilmente l’apparecchio più stupido della vostra casa (senza parlare dei programmi)” aveva scritto nel ’95 in “Essere digitali”. Perché l’intelligenza, si fa per dire, stava tutta dalla parte dell’emittente. Il ricevente non aveva voce in capitolo. Poteva solo subire il couch potato, l’abbrutita “patata da divano”. O, con quel simulacro di interazione che è il telecomando, cambiare canale. Nelle due categorie che Nicholas Negroponte ha reso celebri la tv era, è, il più classico dei media push, quelli tradizionali che spingono le informazioni giù per la gola dello spettatore, oca all’ingrasso dell’ecosistema mediatico. Poi è arrivato il web, prototipo dei media pull, dove invece è il lettore a tirare a sé i dati che gli interessano. Non subisce, decide. Cosa vedere, come, quando.  [….]
Nicholas Negroponte, con Kofi Annan, alla presentazione del Pc da 100 dollari

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: