Aumentare la gamma dinamica con l’High Dynamic Range [HDR]

High Dynamic Range

Uno dei pochi limiti delle moderne reflex digitali è rappresentato dalla non estesissima gamma dinamica. Con la tecnica dell’High Dynamic Range si può ovviare, in post produzione, proprio a questo problema.

Il principio base su cui lavorano i software HDR consiste nel combinare differenti esposizioni della stessa scena, realizzate in bracketing, in un solo file i cui pixel in qualche modo rilevino tutte le variazioni luminose contenute nelle diverse esposizioni.

Un articolo di Nikon Experience affronta i meandri di questa tecnica, fornendo utili indicazioni pratica nella realizzazione di immagini HDR anche attraverso l’utilizzo di software quali Photomatix Pro, Photoshop CS3 e Paint Shop Pro.

Download |Photomatix| 

Sito Ufficiale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: