Racchettate in testa. Per vincere

Incontro sospeso per consentire la medicazione della ferita durante la partita contro lo spagnolo Almagro

MIAMI – Il tennista Mikhail Youzhny ha perso la testa e se la è quasi rotta a racchettate nella partita valida per la qualificazione agli ottavi di finale del «Sony Ericsson Open», in corso sui campi in cemento del Crandon Park Tennis Center di Miami, in Florida. Il russo, testa di serie numero 11 del tabellone, era opposto allo spagnolo Nicolas Almagro, quando ha perso le staffe, con sè stesso, dopo un lungo scambio concluso da un suo errore.
Stupore del pubblico e dei telecronisti di fronte al rivolo di sangue che ha iniziato a scendere dalla fonte dell’atleta masochista. Inevitabile interruzione per permettere al fisioterapista di medicare la ferita. La partita era in un momento decisivo: un set pari e 5 a 4 per lo spagnolo. Le racchettate però, in qualche modo, sono servite a Youzhny, che è riuscito a vincere la partita con il punteggio finale di 7-6 , 3-6, 7-6 (8)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: