Google guarda troppo nel vialetto di casa

Una coppia denuncia la società e chiede un risarcimento per le riprese effettuate all’interno della loro proprietà

«Street View», il servizio online inserito all’interno di Google Maps, che mostra immagini ad alta definizione delle vie di alcune città americane, è finito di nuovo nella bufera. Sotto accusa, anche stavolta, alcune foto scattate direttamente dalla strada e finite poi sul web. Già nell’estate scorsa la funzione aveva fatto scoprire agli utenti più meticolosi alcune foto decisamente curiose, a tratti surreali ma anche “potenzialmente compromettenti” per le persone che vi apparivano. Seppur apparentemente legale, la critica più frequente indirizzata alla società di Mountai View è di “violazione della privacy”.

VIALETTO – Come è capitato in questi giorni per una coppia di privati cittadini di Pittsburgh in Pennsylvania: i signori Aaron e Christine Boring sono balzati alla ribalta delle cronache per aver intentato una causa contro il colosso Google. Le fotocamere digitali installate sulle grosse jeep avrebbero ripreso più del dovuto nel loro quartiere. Nulla di scandaloso e osceno, ben

Le auto utilizzate da Google per le riprese nella strade

inteso, ma la loro casa, la loro piscina, il garage e il loro vialetto d’ingresso è stato messo a fuoco in ogni particolare. Ciò avrebbe causato ai Boring una “sofferenza mentale”. Inoltre, si legge nella citazione lunga dieci pagine e pubblicata dal sito The Smoking Gun, “è stato sminuito il valore della proprietà”.

RISARCIMENTO – La notizia, in pochi giorni, è stata riportata da diversi organi d’informazione. Secondo The Register i due avevano acquistato la piccola villetta nel 2006 “per una considerevole somma di denaro” e, soprattutto perchè situata in una zona tranquilla e lontano da occhi indiscreti. Per il legale dei Boring “gli scatti di Street View sono entrati nel giardino al 1567 di Oakridge Lane senza autorizzazione e senza neppure accorgersi del grosso cartello con la scritta ‘Strada privata’ “. I due chiedono ora al motore di ricerca 25mila dollari di danni.

“BORING” – La storia ha avuto una grande eco ma un po’ ironicamente diversi blogger e siti tecnologici hanno parafrasato il cognome Boring titolando il loro pezzo: “Coppia noiosa denuncia Google”, (“boring” dall’inglese, appunto “noioso”). Ovviamente Google Street View dal canto suo ripete che le foto prese dalla pubblica via o dall’aria sono perfettamente legali e si dice disponibile a rimuovere su richiesta qualsiasi immagine che il diretto interessato ritenga inadatta. E così le foto dell’abitazione dei Boring sono state prontamente tolte dai server. Ma sembra che questo non sia bastato per sgonfiare la vicenda.

PORTA DI CASA – The Smoking Gun, scrive oggi che altre immagini, ancora più invasive, sarebbero presenti in rete. Come quelle delle case dei vicini, i conuigi McKee. Le “street view cars” sarebbero arrivate a riprendere fino a pochi passi dalla loro porta di casa.

PENTAGONO – Street View di Google è finito recentemente persino nel mirino del Pentagono. Infatti, il Dipartimento della Difesa Usa ha dato ordine di eliminare le foto che riprendevano la base militare di Fort Sam Houston in Texas apparse sul servizio online. Ai veicoli di Street View è stato vietato avvicinarsi in futuro anche alle altre strutture militari del paese.

AUTOMOBILISTI – Street View di Google Maps, dal luglio del 2007, offre praticamente una visuale a 360 gradi di strade di ormai 30 città statunitensi. Gli utenti possono guidare virtualmente lungo una strada, usando il mouse per variare la visuale. Questo servizio (che potrebbe presto essere esteso anche in Europa) è apprezzato e utilizzato perlopiù tra gli automobilisti che si vedono

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: