Pupo restituisce a Morandi 100 mila euro vent’anni dopo

Sul palco a Milano: «Non me ne ero dimenticato»

MILANO — Si sa, i giocatori amano i colpi di scena. Così Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, per saldare un vecchio debito con Gianni Morandi, ha scelto le luci della ribalta. Il cantante bolognese sabato sera era a Milano, al Teatro Tenda: ultima tappa nella capitale lombarda della sua tournée. In prima fila siede Pupo. Durante l’intervallo va a salutare Morandi.

Il quale poi a metà del secondo tempo invita l’amico a salire sul palco. Chiacchiere, canzoni, ricordi. Fino a quando Ghinazzi si fa serio e dice: «Ho una sorpresa per te. Tu non ami queste cose, ma sento di doverlo fare».

Gianni non capisce, non s’immagina, non sa. Pupo si rivolge al pubblico: «Quest’uomo è speciale. Anni fa mi ha salvato prestandomi dei soldi e non me li ha mai chiesti indietro. È la persona più generosa che esista». Sta parlando di un episodio che risale agli Anni ’80: è in crisi, non vende dischi, il gioco d’azzardo ha preso il sopravvento.

In una sola sera, a Saint Vincent perde 130 milioni (di lire). È disperato. Gianni lo aiuta. Così, sul palco davanti all’amico estrae dalla tasca un assegno (del valore di 100 mila euro) e lo dà a Gianni. Morandi è imbarazzato. «Non dovevi Enzo, ci avevo messo da tempo una pietra sopra» ribadisce Morandi. «Ma non io — replica Pupo —. La vita mi ha dato un’altra chance e il tuo aiuto di allora è stato fondamentale perché accadesse».

Pupo commosso scende dal palco. Gianni sussurra: «Poi vedremo insieme cosa farne di questi soldi». Ma non è finita qui. Perché se già a qualcuno potrà apparire strano che questo saldo sia stato pagato su un palco, lo stupore aumenterà nel sapere che Ghinazzi aveva chiamato le telecamere di Striscia la notizia perché riprendessero tutto.


OAS_AD(‘Bottom1’);

E così alla fine dell’esibizione, quando Morandi con pazienza certosina si ferma a firmare decine e decine di autografi, ecco salire sul palco Pupo e l’inviato di Striscia con tanto di gongolo. È davvero spaesato Gianni, ma lui è fatto così. Buono e generoso fino in fondo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: